12/06/15

Pedalando X le ciclabili di zona 9 Domenica 21/06/2015

Pedalando in zona 9 , propone per domenica 21 Giugno una pedalata X le ciclabili di zona 9.
X le ciclabili perchè percorreremo quelle esistenti ma anche il percorso tra Bovisa e Affori che noi riteniamo possa veder realizzata una proposta di ciclabilità utile e con investimento limitato.

Ritrovo alle 15.00 da piazza Bausan, una volta giunti a villa Litta raggiungeremo il giardino degli aromi all’interno del P. Pini passando sotto la stazione. Scopriremo così quello che , per qualcuno, è ancora un tesoro nascosto . Se volete portatevi una merenda e facciamo un veloce pic nic . Poi, tornando sui ns. passi, cominceremo il tour delle ciclabile esistenti da  viale Affori P/C, via Pellegrino Rossi P/C e non, via Cannero, P/C viale Enrico Fermi direzione nord, cavalcavia ciclopedonale, viabilità ciclabile interna al Parco Nord fino in via Comboni P/C, via Aldo Moro P/C, viale Berbera P/C, viale Suzzani, viale Marche P/C, piazza Maciacchini, via Crespi P/C, via Cannero, via Brivio, via Conte Verde. 
Arrivo alla festa nei cortili in via Abba 26 per un Happy Hour



12/04/15

Per allargare le vie non serve allargare le strade


I lavori di riqualificazione in via Bonomi e via Guicciardi sono quasi finiti: tutta un’altra musica!
Nel mese di marzo il Comune di Milano ha riqualificato le vie Bonomi e Guicciardi, lungo il percorso finale dei bambini del quartiere per raggiungere le scuole di via Guicciardi: nido, scuola dell’infanzia e scuola elementare.

Andare a scuola era un percorso a ostacoli, a volte molto pericoloso
Negli orari di entrata e uscita dalle scuole, il flusso di persone che percorre le due vie è notevole: quasi a farlo apposta, il marciapiede si stringeva proprio in prossimità del loro incrocio. Le auto parcheggiate sui marciapiedi ostruivano ulteriormente il passaggio.
Svoltando a sinistra all’incrocio “a T”, andando verso via Nino Besozzi, nonostante le strisce pedonali, la larghezza della carreggiata invogliava le auto ad accelerare, proprio nel punto dove normalmente i ragazzi attraversano la strada per raggiungere l’ingresso della scuola elementare.
Quasi un percorso ad ostacoli.

Dall’ipotesi “car free” all’esperienza del Pedibus
Due anni fa era stato fatto un primo tentativo per cambiare le cose. La scuola primaria di via Guicciardi era tra quelle papabili per il progetto “car free”: la chiusura temporanea del traffico della
Via nelle fasce orarie di entrata e uscita dalla scuola.
Pedalando in zona 9 partecipò attivamente alla diffusione delle informazioni e all’assemblea pubblica che ebbe luogo nella scuola con i rappresentanti dell’Amministrazione. L’ipotesi non fu accolta con sufficiente consenso ma fu l’occasione per affrontare il problema dell’accessibilità e della sicurezza delle scuole. Il Comune in quella sede presentò il progetto Pedibus
a cui, nei mesi successivi, la scuola e i genitori decisero di aderire.

Pedibus e Massa Marmocchi: andare a scuola insieme, a piedi o in bicicletta
Con il supporto del Comune di Milano e di ABCittà, la scuola elementare di via Guicciardi ha attivato 3 linee pedibus: grazie al coordinamento dall’associazione dei genitori Bodio e Guicciardi i genitori accompagnatori si auto organizzano e gestiscono i turni di accompagnamento a piedi dei bambini iscritti su percorsi condivisi e verificati dai vigili urbani. Veder passare queste code di bambini che chiacchierano tra loro, osservano i negozi e salutano i passanti non è più tanto strano nel nostro quartiere! Pedalando in zona 9 ha supportato con entusiasmo il progetto. I dettagli dei nostri percorsi sono consultabili sul sito web:
A seguire, lo scorso anno, su iniziativa di un gruppo di genitori, la scuola ha aderito alle giornate “in bici a scuola”: abbiamo anche noi la nostra “massa marmocchi”!


Per allargare la via, non serve allargare la strada
L’intervento di riqualificazione realizzato ha già migliorato la qualità della mobilità. Di tutti. Non è un intervento di chiusura al traffico, non prevede inasprimenti delle sanzioni per le auto in sosta (neanche dove non dovrebbero proprio starci).
Sono stati “semplicemente” allargati marciapiedi, ben definiti architettonicamente gli attraversamenti e l’incrocio. Questo non impedisce alle auto di transitare o di sostare. Non crea corsie ciclabili. Fa qualcosa in più.
Permette di riequilibrare la fruibilità dello spazio pubblico da parte di tutti, in maggiore sicurezza. È un piccolo esempio, che sta già dando grandi benefici.
Continuiamo così, a vele spiegate.

        


                  





02/06/14

A Zac e Via dolce via il 7 giugno

Sabato 7 giugno saremo presenti alle due iniziative che si svolgeranno a Dergano (Milano).

Dalle ore 10 ci troverete allo Zac, l'ormai classico mercato contadino biologico che oltre ai fantastici produttori e alle associazioni apre da questa edizione alle autoproduzioni. 
L'appuntamento con Zac è al parco Niccolo Savarino, via Livigno Milano, sabato 7 giugno dalle 10 alle 18.
Pagina facebook: Zac
Evento facebook: ZAc! 9 - A mano libera

Dalle 15, ci spostiamo nella via adiacente il parco, dove inizieranno le nostre interazioni ciclistiche a Via dolce via, grande festa conviviale tra gli abitanti della zona, le associazioni, gli artigiani e gli artisti del quartiere e non solo. 
Sabato 7 giugno dalle 15 alle 20 nelle vie Guerzoni e Davanzati  a Via dolce via si chiuderà il traffico e si aprirà un meraviglioso pomeriggio di socialità  intrattenimento, cultura, musica, promozioni, memorie e tanti piccoli e condivisi colpi di scena!
Sito internet: Via dolce via
Pagina facebook: Via dolce via fb

Ad una giornata così Pedalando in zona 9 non può mancare, vieni anche tu felicemente in bici!!!



19/04/14

Primo Maggio in bici al pranzo dell'associazione Luca Rossi

Pedalando in zona 9  partecipa al pranzo organizzato dagli Amici e Compagni di Luca Rossi .
Si va in bicicletta da Piazza Dergano a Castellazzo di Bollate dove si svolgerà il pranzo.
Per ulteriori informazioni contattateci tramite mail cliccando qui, adesioni e scelta del menù devono pervenire enrtro le ore 12 del 26 Aprile
Ecco il comunicato pervenutoci e i volantini dell'iniziativa

Come già preannunciato quindi partiamo con le iniziative di auto-finanziamento in vista del trentennale (1986-2016) proponendo, per una data simbolicamente molto importante, una vecchia consuetudine quella de: "Il pranzo del 1° Maggio”. L'orario di inizio delle 12,30 è stato scelto appositamente per consentire a tutti quelli che andranno al Corteo del mattino o al Mayday del pomeriggio di poter partecipare.
È solo grazie al contributo di ognuno di voi, che ci esprimete in mille modi (con il 5x1000, i pranzi di solidarietà, le sottoscrizioni e l'adesione alle nostre iniziative) che riusciamo ad andare avanti nel ricordo di Luca. Crediamo quindi, in linea con i principi di Luca, che la scelta etica fatta sugli organizzatori di Altrove e i cibi proposti per questo pranzo, sarà per tutti voi gradita e condivisa. Vi aspettiamo e grazie comunque x tutto quello che che voi ci consentite di fare.
Gli amici e i compagni di Luca





08/02/14

Riparte il progetto pedibus alla scuola di via Guicciardi

Nel corso del 2013 è avvenuta una prima attività di mappatura delle famiglie appartenenti alla scuola Guicciardi, che ha portato al dimensionamento di 2 linee:

Linea ROSSA, con partenza da via Candiani (angolo via Davanzati)
Linea GIALLA, con partenza da via Pietramellara

La terza linea, VERDE e la quarta linea BLU sono “in costruzione” ed il loro percorso verrà definito al più presto.

Nelle prossime settimane il progetto verrà illustrato nuovamente ai genitori della scuola: Lunedì 3 Marzo alle 18:00 è previsto un Workshop presso la scuola Guicciardi, durante il quale avverrà la presentazione ufficiale del progetto alle famiglie e verranno attivate le iscrizioni, sia per i bambini che per gli accompagnatori.
In parallelo verrà avviata una seconda attività di mappatura delle famiglie appartenenti alla scuola Bodio, con l’obiettivo di consentire la più ampia copertura possibile di questo innovativo ed importante servizio.


Seguiremo passo a passo la realizzazione del progetto e l'estensione del pedibus ad altre scuole. A presto!!!!


26/11/13

Allo Zac! del 30 novembre, pedaliamo insieme!!

Sabato 30 novembre 2013 dalle ore 10.00 alle ore 18.00 si terrà presso la sede de "L'Amico Charly" in via Guerzoni 23, Milano (di fronte all'ingresso di via Guerzoni del Parco Nicolò Savarino, ex Parco Bassi), la 7° edizione del Mercato Contadino Biologico.

Produttori, associazioni e tutto Zac! saranno felici di condivereuna giornata con la cittadinanza e ovviamente tanti prodotti acquistabili, dalle verdure ai salumi, dallo zafferano alle torte, dalle farine ai giochi per bimbi. Spazi coperti in caso di pioggia.
Pedalando in zona nove vi da appuntamento alle 10,45 per una pedalata alla scoperta delle zone verdi sottocasa organizzata nel quadro del progetto "In un giardino" sostenuto da Politecnico di Milano, de.de.p e Zup zuppa urban project
Partenza ore 11 e rientro allo Zac alle 12,30. Ecco locandina e percorso.





Tra le altre iniziative all'interno di zac segnaliamo il laboratorio per bambini Abbattimpronta

Sabato 30 Novembre tutti allo Zac! In bici e felici!!!

In bici a scuola, venerdì 29 ore 8,00 Piazza Dergano


Nell'ambito del bike to school day nazionale, di Venerdi 29 Novembre con iniziative a Bologna, Milano, Napoli, Roma.
Su iniziativa di un gruppo di genitori della scuola Guicciardi.
Per iniziare la giornata in allegria senza rimanere imbottigliati nel traffico, per costruire una città dove le strade non siano solo auto-strade: andiamo a scuola in bici tutti insieme.



Ritrovo: piazza Dergano, ore 8,00
Scuola di destinazione: Guicciardi, via Guicciardi 1

Iscriviti all'evento Facebook: In bici a scuola - Guicciardi


Per informazioni e notizie su tutte le iniziative cittadine: pagina facebook In bici a scuola Milano




16/10/13

Presentazione del progetto " In un giardino"




Il progetto "In un giardino", nasce dalla collaborazione tra Zup Zuppa Urban Project, de.de.p e il Politecnico di Milano  intorno al giardino Carnevali, dedicato agli spazi verdi del quartiere.

Il progetto parte dagli spazi verdi del quartiere di Dergano, coinvolge cittadini e studenti in un percorso di esplorazione e di progettazione, mira alla presa in cura degli spazi, a partire dal loro riconoscimento e dai prototipi - scenari di cambiamento che ne deriveranno, elaborati lungo il percorso dagli studenti, grazie all'apporto e con la collaborazione dei cittadini.
Propone un modello sperimentale di lavoro che coniuga partecipazione, creatività, sensibilizzazione, rigenerazione urbana e coinvolge la didattica e la ricerca del Politecnico di Milano - Dipartimento e Scuola di Design insieme alle tecniche di partecipazione messe a punto da ZUP e da de.de.p.
Per fare tutto ciò desideriamo coinvolgere il maggior numero possibile di persone.
Il 18 ottobre 2013, biblioteca di via Baldinucci, 76, h.19:00 raccontiamo il progetto alle associazioni e a tutti gli interessati.

10/10/13

Tutti alla pedalata critica del 12 Ottobre in difesa di boschi, giardini, aree verdi

 Ritrovo ore 14,30 MM AFFORI FERROVIE NORD !!!

Una giornata in difesa del territorio e delle risorse comuni. Troppo spesso nella nostra città decisioni calate dall’alto impongono progetti di edilizia, riqualificazione territoriale e proposte di sviluppo, con lussuosi e ben poco realistici plastici e mappe. Cosa succede se, allontanandoci da cifre e disegni, proviamo ad ascoltare le voci di quanti abitano e vivono quotidianamente i quartieri dove avvengono questi stravolgimenti territoriali?
Ci accorgiamo che i nuovi progetti non tengono conto delle reali esigenze degli abitanti e, spesso e volentieri, sorgono su aree verdi e spazi di socialità di cui i fruitori vengono privati. Così, nella città vetrina di Expo 2015, si assiste alla nascita e al moltiplicarsi di movimenti, comitati e associazioni che riconoscono il valore del verde spontaneo e tentano di difenderlo proponendo modelli di gestione partecipata di tali aree.
Per queste ragioni il 12 ottobre, insieme a comitati, associazioni, movimenti e singoli abitanti, attraverseremo la città in bici raccontando il desiderio di spazi verdi e socialità, e denunciando la colata di cemento che li minaccia. Daremo vita ad una piazza e ai suoi giardini, a rischio anch’essi di distruzione, ragionando sulle proposte delle singole realtà e costruendo insieme delle alternative.
Il 12 ottobre sarà una grande giornata nazionale in Difesa dei Territori e dei Beni Comuni che vedrà la realizzazione a Milano e nel resto d’Italia di mobilitazioni e iniziative contro la cementificazione e la speculazione edilizia sui nostri territori.

23/09/13

Bike2school: accompagniamo i bambini a scuola in bici

Segnaliamo un'importante iniziativa che si terrà Giovedì 3 ottobre con ritrovo alle 8,00 davanti alla fermata MM Gorla, con la speranza che simili inizitive possano svilupparsi anche nella nostra zona.
Ecco il comunicato degli organizzatori.

Andare a scuola è un diritto. Scegliere il mezzo che si preferisce per andare a scuola in sicurezza deve essere un diritto. Anche in periferia.
Siamo un gruppo di genitori della scuola elementare Italo Calvino di via Gianfranco Mattei a Milano (zona Precotto). Vorremmo accompagnare i nostri bambini e ragazzi (tra i 6 e gli 11 anni) a scuola in bicicletta, ma non ce la sentiamo di affrontare il tragitto su viale Monza, che è di fatto un'auto-strada.
Chiediamo ai genitori e a coloro che sostengono il diritto di tutti di circolare in sicurezza per le strade dei nostri quartieri di unirsi a noi in una pedalata simbolica che potrebbe poi diventare un'abitudine.
Ci troviamo in bicicletta alla fermata MM1 di Gorla: accompagneremo in massa i nostri figli a scuola. Vi aspettiamo, mettete campanelli e trombette sulle vostre bici: vogliamo fare molto rumore!

Gli aggiornamenti sull'organizzazione dell'iniziativa sono disponibili su facebook (clikkare sul link in arancio)

16/09/13

Pedaliamo insieme alla festa della goccia del 21 Settembre

Sabato 21 Settembre 2013 la Festa della Goccia inizierà con una biciclettata critica alla scoperta delle aree ex industriali (e non solo) della Bovisa.
L'appuntamento è alle 14,30 in Piazza Schiavone, da qui proseguiremo verso Via Colico, Piazza Alfieri,Via Andreoli, Via Durando, Via Cosenz, Via Bovisasca, Via Tukory, Via Moneta, Via Pedroni, ponte M. L. King, Via Gabbro, Via Assietta, Via Bovisasca, Via Chiasserini, Via Pacuvio, Via Fusinato, Via Codigoro, Via La Masa e  arrivo al parcheggio di Via Lambruschini/Siccoli, luogo della festa. Ecco la mappa del percorso
 

Visualizza Biciclettata critica del 21/09/2013 in una mappa di dimensioni maggiori

Il programma della festa prevede nel parcheggio di Via Lambruschini / Siccoli dalle 15,00: Il gioco dell'oca, Il Mago delle bolle, Sipario Verde: Le favole di Ciullo & Buffoncella. 
Alle 18,00 La Banda degli ottoni, Il coro di Micene.
Alle 19,00 Racconti dalla Goccia: Comitato la Goccia, 
 Seminatori di urbanità, Off Topic e #Expopolis, Coltivando.
Alle 21,30 Pesci Piccoli: musica, teatro, cabaret. Proiezioni foto di Francesco Radino e di "Contadini in città" di Elvio Annese.


 

23/07/13

La corsia ciclabile di Viale Marche

Ecco alcune considerazioni sulla corsia ciclabile che va da Viale Marche sino all'incrocio con via Melchiorre Gioia.
Come molti avranno potuto apprezzare, da qualche tempo è agibile la pista ciclabile da viale Marche a viale Lunigiana che collega piazzale Maciachini a via Melchiorre Gioia. Analogamente ad altre di recente realizzazione, si tratta di una corsia preferenziale semplicemente tracciata, con doppia striscia gialla e bianca, lungo il lato destro della carreggiata per entrambi i sensi di marcia, corredata da segnaletica orizzontale e verticale e larga a sufficienza per consentire il sorpasso tra due biciclette.
La corsia ha creato un tratto su cui è molto più facile pedalare, diminuendo anche il tempo medio di percorrenza, e sul quale la sensazione di sicurezza è indubbiamente aumentata. 
Purtroppo la corsia presenta numerosi punti che non brillano certo per la sicurezza.
Essa si interrompe ad ogni incrocio per riprendere subito dopo e si restringe drasticamente al passaggio sopra piazza Carbonari, probabilmente per la ridotta larghezza della strada, proprio tra gli incroci a raso, di ingresso e uscita, che mettono in comunicazione la circonvallazione e la rotatoria sottostante. Tali incroci sono molto pericolosi in quanto le macchine che scendono verso Piazza Carbonari svoltano velocemente senza osservare chi arriva alla propria destra. Nel tratto più stretto della corsia sono da segnalare alcuni avvallamenti dovuti ai tombini  di scolo delle acque piovane. Altro punto pericoloso, forse il più pericoloso, è l’arrivo a piazza Maciachini, la corsia termina poco prima dell’ingresso/uscita del parcheggio interrato, molto distante dalla piazza in una zona dove gli autoveicoli si spostano in velocità, da una corsia all’altra per imboccare i diversi itinerari possibili.
Nel complesso si può apprezzare un sostanziale rispetto da parte degli automobilisti, che restano incolonnati nelle proprie corsie, meno da parte dei motociclisti che ne sfruttano la larghezza per sorpassare. Quasi inesistente il fenomeno del parcheggio delle auto in corsia, frequente su altre piste cittadine, mentre è abituale incontrare veicoli in sosta, parziale o totale, dediti allo scarico/carico di merci o per acquisti occasionali.
Per concludere, le critiche al nuovo tratto ciclabile non si discostano da quanto già affermato per altre realizzazioni del medesimo tipo, con l’aggravante del carico di traffico che è presente su questo tratto di circonvallazione. Ma, per chi già percorreva lo stesso percorso prima della realizzazione della corsia preferenziale, si tratta di un significativo passo avanti ed è auspicabile che una tale realizzazione, con gli opportuni miglioramenti,  possa essere estesa anche a viale Jenner, via Bodio e al cavalcavia Bacula.

01/07/13

Corsia ciclabile di Via Comboni, Moro, Regno Italico.

La nuova corsia è ormai quasi ultimata, manca solo l'ufficialità ma è già lì che aspetta di essere percorsa! Noi ci abbiamo abbiamo fatto un giro la mattina di giovedì 27 giugno per verificarne la qualità.  Ecco il percorso:

L'impressione generale non è male, è larga abbastanza da permettere di superare un ciclista più lento senza invadere la corsia delle auto e soprattutto sembra essere ben rispettata dagli altri veicoli.
Purtroppo l'amministrazione o gli uffici non hanno considerato le nostre osservazioni al progetto fatte in commissione territorio di zona 9 e la corsia si interrompe PERCIOLOSAMENTE ad ogni intersezione, proprio nei punti in cui il ciclista ha bisogno di maggior protezione!
L'unico punto critico a causa di comportamenti scorretti dei soliti automobilisti che non riescono a cogliere la differenza tra un parcheggio e il resto del mondo è il lato opposto al cimitero di Bruzzano, speriamo che riescano a capire la sottile differenza in poco tempo, magari con l'ausilio di qualche vigile!
Speriamo che questo percorso venga presto prolungato lungo il viale Berbera per raggiungere viale Suzzani  e lungo via V.da Seregno per collegarsi con le ciclabili di viale Enrico Fermi-Rubicone e di via di Vincenzo da Seregno oltre il ponte.
Ecco alcune immagini.



21/06/13

PUMS e partecipazione. Lettera all'assessore Maran

All'attenzione dell' Assessore Maran
per conoscenza al Presidente e al vice Presidente del consiglio di zona 9
e al Presidente e vice Presidente della commissione territorio del consiglio di zona 9.

Gentile assessore Maran, riceviamo la convocazione per l'incontro pubblico di elaborazione e condivisione del PUMS del 3 Luglio in sala Alessi..
Vogliamo ribadire che il consiglio di zona 9, in data 8 Novembre 2012, ha approvato la parte del piano urbano della mobilità sostenibile riguardante la ciclabilità.
Evidentemente l'elaborato del Cdz ha basi tecnicamente solide e largamente condivise ed è stato verificata nella sua fattibilità, coerenza, definizione delle priorità. Il percorso che ha portato all'approvazione da parte del Cdz ha visto il coinvolgimento di associazioni territoriali e della cittadinanza.
Le associazioni che hanno contribuito alla stesura del progetto sono certe che sarà utilizzato come base per la stesura del PUMS per la nostra zona.
Questo darebbe senso a un processo partecipato che partendo dalla cittadinanza ha trovato la condivisione del consiglio di zona che rappresenta l'amministrazione sul territorio.

Pedalando in zona  9
Associazione Olinda
PC Officina
ComitatI X Milano 

17/06/13

Presentazione del PUMS il 3 Luglio

Riceviamo e pubblichiamo

Il prossimo 3 luglio alle ore 9.00, presso la Sala Alessi di Palazzo Marino (Piazza della Scala 2), si terrà il primo incontro pubblico di avvio del percorso di elaborazione e condivisione del PUMS (Piano Urbano della Mobilità Sostenibile) di Milano.
Durante la mattina verranno presentate la visione e le linee di indirizzo strategico che si propongono di sviluppare con il PUMS e verranno date indicazioni sul percorso di condivisione previsto, con il programma dei prossimi incontri e dei prossimi documenti che saranno pubblicati.
Tra i relatori della mattina sono previsti rappresentanti della Giunta e del Consiglio Comunale, componenti del Comitato scientifico e del Gruppo di lavoro istituiti per l'elaborazione del PUMS.
E' anche previsto uno spazio in cui i partecipanti, potranno offrire contributi riguardo a quali, a loro parere, debbano essere le linee strategiche, gli obiettivi e le priorità a cui puntare, nel campo della mobilità. Il riferimento rispetto a cui sviluppare tali proposte sono le Linee di Indirizzo
e le presentazioni che introdurranno la mattina.
Nel pomeriggio è prevista una sessione espressamente dedicata ai rappresentanti dei Consigli di Zona e dei Comuni dell'Area Metropolitana .
Il programma di dettaglio della giornata sarà pubblicato a breve sul sito web del Comune di Milano.
E' obiettivo di questa Amministrazione fare in modo che il PUMS si sviluppi su basi tecnicamente solide e largamente condivise, per diventare
uno strumento efficace al fine di migliorare la mobilità e la qualità ambientale di Milano.
 

04/06/13

Tutti allo Zac dell' 8 giugno

Zac giunge alla sua quinta edizione e noi ci saremo insieme ai produttori e alle associazioni di zona



Zac!, mercato contadino biologico e stagionale organizzato da privati cittadini appartenenti ai Gruppi d'acquisto solidale attraverso l'associazione Gastardi vi dà appuntamento dalle 10 alle 18 dell'8 giugno al Parco Nicolò Savarino (ex Parco Bassi - zona Dergano/Maciachini di Milano) con i suoi produttori etici, a disposizione della cittadinanza per approfondire temi riguardanti la scelta biologica e l'economia solidale, e con associazioni di zona, attive nel sottobosco urbano per recuperare aree degradate e per trasformare Milano in una città più rispettosa dell'ambiente e di chi ci vive.  
Il tema scelto per Zac! 5 è il pane: nutrimento essenziale per la nostra alimentazione, esso è protagonista, oltre che sulla tavola, anche nel capoluogo lombardo grazie al progetto La filiera del grano, che, recuperate sementi antiche e biologiche, ha creato campi di grano alle porte dell'abitato, scovato un mulino e dato vita ad una rete di panificatori in grado di trasformare le farine milanesi in ottimo companatico.
Questa esperienza, la panificazione, è al centro di gran parte dei progetti e dei laboratori della quindicina di associazioni, presenti al mercato Zac! con banchetti pronti a coinvolgervi e ad ascoltarvi: Gasisti di Zac!, GastardiAsF Italia (Architetti senza frontiere)Associazione Muratori, Ciclofficina BovisaColtivando, Desr Parco SudEmergency Zona 9Il Giardino degli AromiOfficina EnoicaPcOfficinaPedalando in Zona9Quelli del VillaggioTetide e Zeitgeist
Nel volantino è ripreso l'assalto al forno descritto da Alessandro Manzoni: le persone, protagoniste dell'azione, si muovono assieme all'unisono e senza premeditazione in reazione al rincaro del prezzo del prezioso alimento e alla possibile fame dietro l'angolo, destino che ben conosciamo noi, che viviamo a quasi quattro secoli dai fatti narrati, ma affamati ancora dalle scelte dei potenti. Riprendiamoci il nostro pane!
A Zac! 5 trovate ancora due strumenti importanti per aprire il dialogo coi produttori:
Pro-dotto Zac!: prodotti ad un prezzo particolarmente basso, calmierato, per invitare i cittadini a provare le specialità dei contadini, per venire incontro alle persone durante questa rigida e nefasta crisi economica e per sfatare il mito del biologico per ricchi. 
Schede produttori: una sorta di carta d'identità che contiene i dati dell'azienda come il nome, la località di provenienza, il tipo di produzione, il tipo di certificazione e i motivi di orgoglio del produttore.

24/05/13

La discussione del 20 maggio sulla proposta di nuove piste ciclabili in zona 9

Lunedì 20 maggio 2013 nella seduta congiunta delle Commissioni Territorio e Ambiente del Consiglio di Zona 9 è stata esaminata la proposta della realizzazione di una pista ciclabile nelle Vie D. Comboni e A. Moro. Ecco come è andata.
La commissione ha dato parere positivo con alcune notazioni da noi condivise. In particolare si è richiesto: che questo intervento si colleghi effettivamente alla pista in costruzione in Vincenzo da Seregno, di rivedere la segnaletica in prossimità degli incroci , di rivedere i collegamenti con Via Berbera.
E' stato un dibattito sorprendente sia in termini positivi (un consigliere che pone l'accento sulla segnaletica, la vice presidente del CDZ che invita a sostenere gli interventi che portino alla riduzione della velocità degli autoveicoli, il Presidente della Commissione Territorio che sostiene la necessità della rete per sostenere la ciclabilità) ma anche in termini negativi con affermazioni come: "...sono d'accordo con le ciclabili, le farei che salgono sul Duomo ma adesso non bisogna farle anche se io sono a favore(?????)" oppure "le macchine corrono perché non alziamo il limite di velocità?" (ci domandiamo se non sarebbe il caso che il limite venisse rispettato) ed anche "perché le piste ? Si può passare nel Parco".
Ci domandiamo se chi ha fatto queste obiezione abbia capito che la bicicletta deve essere trattata come un normale mezzo di trasporto da usarsi ad ogni ora , anche la sera o la mattina presto quando il passaggio nel parco potrebbe non essere sicuro.
Ovviamente qualcuno ha sostenuto che servirebbe un cordolo a protezione a causa dell' elevata velocità , non rendendosi conto che con le attuali velocità di percorrenza delle auto sulla Via Aldo Moro per garantire protezione ai ciclisti servirebbe un new jersey molto alto o, soluzione per noi più opportuna, il pieno rispetto dei limiti di velocità e una loro riduzione.
Purtroppo abbiamo osservato che nessuno dei consiglieri presenti alla seduta ha rilevato che l'intervento in Via Aldo Moro rientra nelle proposte per il completamento della rete ciclabile approvate nell'ottobre 2012 dalla commissione territorio, e successivamente dal consiglio di zona, all'interno del documento sulla sicurezza stradale e sulla ciclabilità (pag.8).
Insomma l'approvazione da parte delle commissioni della proposta rappresenta un passo avanti ma per realizzare una mobilità realmente nuova nella nostra zona dobbiamo ancora pedalare tanto.

19/05/13

Nuove piste ciclabili in Zona 9?

Lunedì 20 maggio 2013 nella seduta congiunta delle Commissioni Territorio e Ambiente del Consiglio di Zona 9 verrà esaminata la proposta della realizzazione di una pista ciclabile nelle Vie D. Comboni e A. Moro.
Riteniamo molto utile un simile intervento che crea un collegamento più sicuro per i ciclisti tra due quartieri limitrofi, sfiorando anche la parte sud di Bresso.
Suggeriamo, vista la larghezza della sede stradale, che si preveda un semplice percorso ciclabile e non una pista evitando un intervento dal costo significativo.
L'intervento tuttavia non risulta inserito in un progetto complessivo di costruzione di una rete di ciclabilità. Suggeriamo per migliorare questo aspetto che la pista sia allungata di poche centinaia di metri fino a piazza Giustino Fortunato avvicinandosi così alla pista in costruzione in Via Vincenzo Da Seregno e a quella progettata in Viale Rubicone.
Infine chiediamo se l'itinerario continuativo con le Vie Finanzieri d'Italia/Berbera e Giuditta Pasta, come indicato nella convocazione delle commissioni, è in progetto o fa riferimento alle strade interne al parco nord.

In blu l'intervento proposto


Visualizza Proposta pista ciclabile in una mappa di dimensioni maggiori

14/05/13

Bellissima mini pedalata in Comasina

Ci siamo proprio divertiti alla breve pedalata in Comasina con tappe ai Sirenei e al Giardino degli aromi. Dopo il giro, banchetto davanti alla parrocchia dove abbiamo scambiato opinioni con parecchie persone e portato avanti la nostra raccolta firme. Ottima anche la ristorazione grazie ai produttori di Zac presenti. Una bella festa di quartiere!!

Davanti al giardino
L'abbraccio al faggio rosso











                                     


Sosta
Uno dei Sirenei

Nel giardino
Si riparte

09/05/13

Bicilettata in Comasina il 12 Maggio

Domenica 12 maggio saremo presenti alla festa  organizzata dal Comitato di Quartiere Comasina, parleremo del nostro progetto e della nostra raccolta firme. Parteciperemo alla biciclettata, un'occasione per scoprire luoghi incantevoli del quartiere. Intervenite numerosi!!!!



Informate i cittadini sugli sviluppi del Piano Urbano per la Mobilità Sostenibile

Da sabato 4 maggio e nelle prossime iniziative raccoglieremo firme per chiedere al Consiglio di Zona 9 una corretta e puntuale informazione sugli sviluppi del Piano Urbano per la Mobilità Sostenibile. 
Ecco il testo che vi chiediamo di sottoscrivere e divulgare qui potete scaricare il file

L'8 novembre 2012 il Consiglio di Zona9 ha approvato la parte del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile riguardante la ciclabilità.
Tutti i cittadini che si sono riconosciuti nella proposte di Pedalando in zona 9 hanno contribuito alla sua preparazione, richiedono di essere informati sulla situazione del progetto. 
Il consiglio di zona viene mensilmente convocato in assessorato per discutere dell'argomento , per lo meno questo ha dichiarato l'assessore Maran. Poichè i consiglieri di zona sono espressione della volontà dei cittadini della zona riteniamo sia loro dare la giusta informazione su questi incontri.
I cittadini firmatari chiedono,quindi, di essere aggiornati sull'avanzamento della rete ciclabile in zona che ci sembra di nuovo relegata a interventi spot a fronte di specifiche situazioni evidenziando, così, una carenza di progettualità complessiva.
Evidenziamo anche ritardi incomprensibili in attività già stabilite. In CDZ avevamo condiviso come progetto pilota, con una sostenibilità economica importante rispetto ad altre proposte, la striscia ciclabile da piazzale Maciacchini a Viale Zara (per rimanere nel contesto della nostra zona). Di questo progetto che doveva essere completatto entro la fine del 2012 non si è saputo più nulla.
Per una corretta informazione ai cittadini e perchè quanto comunicato in assessorato non rimanga conoscenza solo dei consiglieri coinvolti i firmatari richiedono che almeno trimestralmente la commisione territorio inserisca all'ordine del giorno l'informazione sullo stato del progetto di Piano Urbano della Mobilità Sostenibile.

07/05/13

Il Bicibus per la mobilità nuova

Bellissima giornata sabato 4 maggio, grandissima manifestazione per le vie del centro cittadino. Entusiasmante il nostro bicibus con un'ottima partecipazione, un ringraziamento agli organizzatori della rete per la mobilità nuova e a tutti i partecipanti del bicibus per averci regalato una giornata di quelle che fanno sperare che cambiare strada si puo'. Grazie a tutti!!!!
Ecco alcune immagini del bicibus, una miriade di foto della giornata catturate dai pedalatori di zona 9 sono disponibili sul nostro gruppo facebook



Partenza gruppetto Dergano

Ritrovo Maciachini

Gruupo al completo
Arrivati in stazione centrale

Pronti al corteo

25/04/13

In bicibus alla manifestazione per la mobilità nuova

Il 4 maggio si terrà a Milano la manifestazione della Rete per la #MobilitàNuova vi invitiamo ad un bicibus per raggiungere la stazione centrale tutti insieme.
Due percorsi che si incontrano in Piazza Maciachini per arrivare tutti insieme in stazione centrale per la manifestazione nazionale.
Nella mappa qui sotto i due percorsi.
Percorso 1 (in blu nella mappa):
ore 13 Partenza dal Paolo Pini (Associazione Olinda)
ore 13,15 Fermata intermedia Piazza Dergano
ore 13,30 Piazza Maciachini
Percorso 2 (in rosso nella mappa):
ore 13 Partenza dal Parco Nord (dall'ingresso di Viale Suzzani dove c'è la fontanella)
ore 13,15 Fermata intermedia giardini di Via Racconigi
ore 13,30 Piazza Maciachini

Pedaliamo insieme per la #MobilitàNuova



Visualizza bicibus 4 maggio zona 9 in una mappa di dimensioni maggiori

19/04/13

Pedalando in zona 9 con la Rete per la #Mobilità Nuova

Anche "Pedalando in zona 9" aderisce alla Rete per la #MobilitàNuova che unisce pedoni, ciclisti e utenti del trasporto pubblico e collettivo.
L'iniziativa si propone di chiedere una ridistribuzione delle risorse pubbliche destinate al comparto trasporti privilegiando le opere di mobilità urbana, locale e regionale rispetto alle opere autostradali e all’alta velocità ferroviaria. In questo modo promuove una maggiore efficienza nella gestione delle risorse.
L'uso della bici per spostamenti brevi come quelli che noi incoraggiamo è uno dei cardini della Rete assieme al principio di leggerezza strutturale su cui abbiamo basato la nostra proposta per una rete di ciclabilità.

Se ogni intervento e nuovo progetto seguisse le linee guida della mobilità nuova e se venissero ridistribuite le risorse come chiesto dalla Rete per la mobilità nuova la sicurezza dei ciclisti in una città come Milano aumenterebbe enormemente in pochissimo tempo.

Per queste ragioni "Pedalando in zona 9" aderisce alla Rete per la Mobilità Nuova e si impegna per la riuscita della manifestazione nazionale del 4 maggio a Milano e delle successive iniziative.

11/04/13

Pedalando allo Zac del 20 aprile

Anche questa volta saremo allo Zac. Per stare a tema cercheremo di seminare l'idea che una mobilità nuova e diversa dal trasporto privato e motorizzato è praticabile, oltre al tradizionale gazebo preparatevi ad una grossa sorpresa.


Zac!, mercato contadino biologico e stagionale organizzato da privati cittadini appartenenti ai Gruppi d'acquisto solidale attraverso l'associazione Gastardi e patrocinato dal Consiglio di Zona 9 (Commissione Commercio ed Attività Produttive) giunge al suo quarto appuntamento: dalle 10 alle 18 al Parco Nicolò Savarino (ex Parco Bassi - zona Dergano/Maciachini) con produttori etici e associazioni legate al territorio, il cui operato mira alla salvaguardia dell'ambiente e al rispetto dell'uomo.  

Il tema scelto per Zac! 4 è la semina: aprile è un mese molto laborioso per chi coltiva la terra, è il momento nel quale molti semi di specie basilari per la nostra alimentazione vengono coperti dalle zolle, coccolati e curati affinchè gettino fuori i loro germogli e diano vita ad una pianta forte e rigogliosa.
Il 20 aprile le associazioni e gasisti dedicano grande spazio ai semi: danno informazioni sulle varietà, su come badare alle gemme e su come coltivare al meglio ciò che poi andrà a nutrire la nostra anima e il nostro corpo. Attenzione. nel venire al mercato portate con voi saperi, esperienze e tradizioni: la partecipazione, lo scambio, il mettersi in gioco sono fondamentali per Zac!

A Zac! 4 trovate
- Verdure, frutta fresca, frutta secca, formaggi vaccini, formaggi caprini, non formaggi (vegan), olio, salse, succhi, riso, pasta, pane, prodotti da forno, farine, caffè, carne, gelato (non vegan, vegan, gluten free), miele, zafferano, vino, birra, liquori, detersivi, prodotti per igiene personale, oli essenziali ecc ecc
Pro-dotto Zac!: prodotti ad un prezzo particolarmente basso, calmierato, per invitare i cittadini a provare le specialità dei contadini, per venire incontro alle persone durante questa rigida e nefasta crisi economica e per sfatare il mito del biologico per ricchi. 
Schede produttori: una sorta di carta d'identità che contiene i dati dell'azienda come il nome, la località di provenienza, il tipo di produzione, il tipo di certificazione, le spiegazioni di come sono composti i prezzi (Prezzo trasparente) e i motivi di orgoglio del produttore.

...ma anche... 
Inoltre: infopoint a cura dei gruppi d'acquisto solidale, laboratori per bimbi e adulti (a partire dalle 14!), narrazioni, raccolta firme del Comitato la Goccia e dei Seminatori di Urbanità contro la cementificazione di aree verdi in Zona9 e molto altro ancora...
A fine giornata alcuni semi verranno consegnati ai produttori che partiranno per la ValSusa dove si tiene l'incontro nazionale di Genuino Clandestino e il lancio della Terra Bene Comune, legando idealmente i due mercati.

Il mercato si tiene anche in caso di maltempo!

09/04/13

Alla festa di Dergano del 17 marzo 2012 con le cargo Bike

Nonostante il pessimo, clima caratterizzato da freddo e pioggia battente abbiamo mantenuto l'impegno di presentarci alla festa di Dergano per provare e far provare a bambini e non le cargo bike.
Al primo impatto questi mezzi incutono un po' di timore per dimensione e apparente difficoltà nelle curve,  dopo pochi metri, come con ogni mezzo a trazione umana si entra subito in sintonia. Per i bimbi che hanno provato a fare un giro è stato entusiasmo gioioso dal primo istante. Alla fine tutti felici a gironzolare con le cargo bike nonostante il maltempo.
Ringraziamo per l'ottima riuscita della giornata i ragazzi di zona9.it che hanno messo a disposizione il loro gazebo all'interno del quale era presente una mostra di foto d'epoca del quartiere stampate su tela, realizzata grazie al supporto di Net Gang e Dinamociclo che ci ha gentilmente prestato la cargo bike.